Officina del Network Marketing - I quadranti del Cashflow

Andiamo un po più in profondità e cerchiamo di capire che differenza c’è tra un’attività di Network Marketing e un’attività tradizionale a cui tutti noi siamo perfettamente abituati.

Per farlo, partirò da un concetto economico spiegato nel libro “I quadranti del Cashflow” dell’imprenditore Robert Kiyosaki.

Non sarà noioso, lo prometto, iniziamo!

I 4 quadranti del Cashflow

Anche se nel mondo esistono innumerevoli lavori, ci sono fondamentalmente solo 4 modi per produrre reddito, che possiamo collocare nei 4 quadranti che vedi nell’immagine qui sotto:

Officina del Network Marketing - I 4 quadranti del Cashflow

Nel 1° quadrante (in alto a sinistra) troviamo i Dipendenti. Queste figure sono rappresentate per esempio da operai e impiegati il cui reddito dipende dal tempo che trascorrono al lavoro. Non a caso per questi soggetti si parla di “paga oraria”.

Nel 2° quadrante (in basso a sinistra) ci sono gli Autonomi. Queste figure sono ad esempio liberi professionisti, piccoli imprenditori, commercianti, artigiani ecc. Anche in questo caso il loro reddito è legato a filo doppio al tempo che investono quotidianamente nella loro attività…sono liberi di non recarsi al lavoro tutti i giorni ma non appena lo fanno si interrompe anche il loro reddito.

Nel 3° quadrante (in alto a destra) sono posizionati i Titolari d’impresa. Queste figure investono il loro tempo, i loro capitali e la loro esperienza con l’obiettivo di costruire imprese e farle diventare autonome e redditizie. Questo si verifica perché utilizzano un sistema d’impresa che, una volta messo a punto, permette loro di ottenere un reddito indipendentemente dal tempo che vi dedicano (es. Franchising). In questo caso quindi non è piu il loro tempo a produrre reddito ma le loro attività ormai diventate indipendenti da loro.

Nel 4° quadrante (in basso a destra) troviamo gli Investitori. Sono figure che a fronte di ingenti disponibilità economiche producono reddito investendo i loro capitali in immobili, eseguendo operazioni finanziarie ecc. Anche in questo caso il loro reddito non dipende dal loro tempo ma dai loro investimenti o “attivi”.

Fermiamoci un attimo a riflettere…

Nei quadranti del Cashflow di sinistra si trova all’incirca il 90% della popolazione ma produce solamente il 10% della ricchezza circolante.

Questo perchè in questi quadranti la formula è TEMPO = DENARO (si scambia letteralmente tempo per denaro) e dato che il tempo è una risorsa limitata per tutti, lo sono anche i guadagni che possiamo ottenere.

Nei quadranti del Cashflow di destra invece, le proporzioni sono rovesciate e troviamo circa il 10% della popolazione che produce il 90% della ricchezza mondiale.

Perché? Perché qui la formula è ATTIVI = DENARO. In questi quadranti si costruiscono degli attivi che a loro volta genereranno reddito svincolato dal nostro tempo.

Migrare da un quadrante all’altro

Officina del Network Marketing - Cambiare quadrante del Cashflow

Perché allora la maggior parte delle persone si trova a dover scambiare tempo per denaro e non riesce in tutta la vita a passare nei quadranti di destra?

Le persone provano a migrare in un quadrante differente nella speranza di migliorare la propria situazione ma ben presto si ritrovano nella stessa condizione, spesso anche peggiore!

Questo perché anche passando da Dipendente ad Autonomo o viceversa, il paradigma non cambia, è sempre TEMPO = DENARO.

Perché non migrare allora verso i quadranti di destra in cui c’è un maggior equilibrio tra tempo e denaro?

Non è cosi semplice…

Per diventare Titolari d’impresa nelle attività che tradizionalmente conosciamo esistono ostacoli enormi, come l’investimento di grandi capitali, la necessità di avere una grande esperienza e, non per ultimo, il rischio di dover lasciare il lavoro attuale per lanciarsi in un nuovo progetto senza sufficienti garanzie di riuscita.

Che fare allora?

Officina del Network Marketing - La soluzione

Il Network Marketing consente, senza l’investimento di cifre consistenti, senza un’esperienza pregressa (che verrà acquisita attraverso il lavoro sul campo) e senza dover lasciare il proprio lavoro, di avviare un’attività in proprio che, una volta consolidata, diventerà un’attività da 3° quadrante generando una rendita costante nel tempo.

Riassumendo, trovo personalmente che questo strumento, se usato in maniera corretta, con costanza e professionalità, possa portarci dove ormai i lavori tradizionali non possono più portarci…ad avere un maggior controllo della nostra vita e un maggior equilibrio tra tempo e denaro.

Se l’articolo ti è piaciuto e ti è stato utile condividilo sui Social o regalaci un “Like” sulla nostra pagina Facebook!

Buon Network!

Ciao!

Andrea & Emanuela

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.