Officina del Network Marketing - Il Network Marketing e la zona di comfort

In questo articolo ci soffermeremo sul significato della zona di comfort e sul motivo per cui questo concetto è estremamente importante da capire e da applicare per poter ottenere risultati efficaci nel Network Marketing.

Alla fine di questo corposo articolo avrai ben chiaro cos’è la zona di comfort, come puoi modificarla per migliorare personalmente in tutti gli ambiti della tua vita e, di conseguenza, come trarre enormi benefici dalla tua attività di Network Marketing!

Non ci resta che iniziare, procediamo!

Che cos’è la zona di comfort?

Officina del Network Marketing - Zona di comfort

Graficamente possiamo immaginare la zona di comfort come una serie di 3 cerchi concentrici, uno dentro l’altro:

  • Il cerchio verde più piccolo è definito appunto “zona di comfort” e rappresenta tutto quello che conosciamo, che sappiamo gestire senza sforzo e che ci mette in una condizione di tranquillità quando lo facciamo. Tutto quello che è ormai un’abitudine e che la nostra mente gestisce con il “pilota automatico”, sta all’interno della nostra zona di comfort.
    Ad esempio guidare la macchina, passare del tempo con determinate persone, frequentare posti che conosciamo, guardare la TV, svolgere il lavoro che sappiamo fare ecc.

  • Nel cerchio giallo immediatamente più esterno, che possiamo definire “zona di rischio” o “zona di apprendimento“, è contenuto tutto ciò che sappiamo di poter fare ma che non ci piace o che ci crea un certo disagio.
    Sono tutte quelle cose che ci rendiamo conto di poter gestire in qualche modo, ma che ci richiedono uno sforzo mentale ed emotivo maggiore.
    Per qualcuno potrebbe essere conoscere persone nuove, avere un incarico diverso al lavoro, guidare una macchina differente da quella a cui siamo abituati ecc.
    Insomma, cose che differiscono di poco dalle nostre abitudini ma che rappresentano comunque un “fuori programma” momentaneo.

  • Il cerchio rosso più esterno rappresenta infine la “zona di panico” che contiene tutto quello che ci crea disagio emotivo.
    Più ci avviciniamo alla fine del margine estremo della circonferenza e più questo disagio si trasforma in paura e quindi rifiuto.
    Al di fuori di quella linea (nello spazio esterno al cerchio) ci sono infine le nostre paure più profonde.

L’essere umano, cerca tendenzialmente di rimanere il più possibile all’interno del cerchio verde, vicino a quello che conosce e con il quale si sente al sicuro.

Ci piace quello che possiamo gestire senza fatica, quello che rappresenta ormai un’abitudine acquisita e che sappiamo di poter fare bene e velocemente.

La caratteristica positiva della zona di comfort è che, ogni volta che ci ritroviamo nella vita a fare una cosa nuova e impariamo a gestirla, questa entra a far parte della nostra banca dati e più la padroneggiamo, più la sentiremo parte del cerchio interno, della nostra zona di comfort.

Questo vuol dire che ogni nuova esperienza o abitudine acquisita farà allargare la zona di comfort. Ci sentiremo a nostro agio in un maggior numero di situazioni e questo andrà ovviamente a favore della nostra autostima.

La brutta notizia è che succede anche il processo opposto: ogni volta che ci opponiamo alle nuove esperienze e a quello che non conosciamo per restare all’interno della zona di comfort, questa diventa sempre più piccola fino a limitarci anche in maniera importante in tutte le aree della nostra vita.

La paura prende il sopravvento e la nostra mente si chiude come meccanismo di difesa utile per rimanere al sicuro.

Come si modifica la zona di comfort?

Officina del Network Marketing - Espandere zona di comfort

Qualsiasi cambiamento positivo che desideriamo avvenga nella nostra vita, deve essere preceduto da un nostro sforzo nel mettersi in gioco.

Nessun miglioramento a livello fisico, emotivo e mentale avverrà senza un cambiamento da parte nostra. Se vogliamo vederla in termini più ampi, in natura ogni cosa che smette di crescere, prima ristagna e poi lentamente muore.

Vediamola in modo meno tragico ma ugualmente realistico: sono tante le esperienze nuove che ognuno di noi potrebbe provare nel corso della vita, alcune fondamentali per il benessere della zona di comfort e altre meno.

Mi spiego meglio: se ho paura del vuoto e dell’altezza, fare bungee jumping rappresenterebbe sicuramente un’esperienza che farebbe allargare la mia zona di comfort, arricchendo la mia banca dati e portando dei benefici alla mia autostima.

Ma paure come questa, a meno che non siano bloccanti per quelli che sono i nostri obiettivi nella vita, possono tranquillamente rimanere dove sono.
Non è necessario superarle per raggiungere quello che desideriamo.

Il problema sussiste nel momento in cui ci rendiamo conto che quella determinata paura ci limita nel raggiungimento dei nostri obiettivi o comunque di una vita felice.

Se siamo sinceramente contenti di quello che siamo e di dove siamo, significa che la nostra zona di comfort contiene già tutto il necessario al nostro benessere e che non siamo limitati dalle nostre paure.

Purtroppo sono pochissime le persone per le quali questa situazione è reale.

Tutti noi abbiamo qualche paura che, se riuscissimo a superare, ci darebbe la vita che abbiamo sempre desiderato. E per l’appunto, tutto quello che ci separa da una vita piena e soddisfacente sta al di fuori della zona di comfort.

Ricorda:

Per avere cose mai avute, occorre fare cose mai fatte!

Facciamo qualche esempio: se il mio desiderio è quello di fare una famiglia, ma sono single e non voglio frequentare posti diversi da quelli usuali e ho paura a conoscere nuove persone, sicuramente questa difficoltà limita la realizzazione dei miei sogni.

E’ una paura superabile? Certamente!

Richiede però l’uscita momentanea dalla zona di comfort, e questo purtroppo determina che molte persone rimangono sempre all’interno di quello che conoscono, pur consapevoli che provare una nuova via li porterebbe verso i loro obiettivi.

Potremmo fare centinaia di esempi, quanti non amano il proprio lavoro e sanno esattamente quale tipo di attività li renderebbe felici, ma hanno troppa paura a lasciare quello che conoscono e le sicurezze acquisite per buttarsi in qualcosa di nuovo che richiederebbe energia, apprendimento e qualche errore di percorso?

Quante altre vorrebbero un fisico atletico e in salute, ma per pigrizia e mancanza di forza di volontà persistono nelle vecchie abitudini di sedentarietà e cattiva alimentazione?

Basterebbe una piccola decisione quotidiana per avere ottimi risultati a lungo termine, come fare esercizio per mezz’ora al giorno o eliminare alcuni alimenti dannosi o ridurne la quantità.

Le persone odiano la sensazione di disagio che provoca fare qualcosa di nuovo e che li potrebbe esporre ad errori, specialmente quando questi potrebbero essere evidenti agli occhi di altre persone e generare quindi un giudizio negativo.

Preferiscono quindi rimanere al sicuro con quello che già sanno fare e per il quale nessuno può giudicarli negativamente.

Network Marketing e zona di comfort

Officina del Network Marketing - Network Marketing e zona di comfort
Designed by Freepik

Nel Network Marketing, una delle caratteristiche principali è quella di uscire dai propri confini conosciuti ed iniziare ad imparare cose nuove e ad interagire con le persone.

Questo, per la maggior parte di noi, è mooolto fuori dalla zona di comfort. Anzi, per molti rappresenta una vera e propria paura bloccante perché ci mette di fronte ai nostri limiti personali e ci espone al giudizio degli altri.

Il processo non è immediato, ma la decisione di intraprendere un percorso di crescita personale lo è. Un percorso che ci porti nella direzione utile ad uscire dalla “gabbia” che ci siamo costruiti e che ci impedisce di avere una vita piena di belle emozioni e di cose che amiamo e ci fanno stare bene.

Ogni processo di crescita attraversa momenti difficili e ostacoli più o meno rilevanti, può essere doloroso è vero, ma pensa a quanto può essere più doloroso accontentarsi di una vita “media”, costretto a non esprimere il tuo vero potenziale, solo per paura di uscire da sbarre che ti sei costruito da solo…

Dato che il primo passo per risolvere un problema è la consapevolezza di averlo, ti propongo un semplice esercizio (occorrono solo foglio e matita) che ti aiuterà ad identificare la tua zona di comfort e quindi a poter lavorare sulle cose giuste.

Mi raccomando, massima sincerità…non ha senso mentire a te stesso 😉

Officina del Network Marketing - Esercizio zona di comfort
Designed by Freepik

  • Disegna un cerchio al centro del foglio: questa sarà la zona di comfort in cui ti trovi attualmente. All’interno del cerchio scrivi, quindi, le cose che ti fanno sentire a tuo agio o che comunque rappresentano delle sicurezze nella tua vita.
    Pensa alle tue abitudini quotidiane, al lavoro, alle amicizie, alla famiglia, alla salute, al tuo tempo libero o alla tua alimentazione ed individua:

    • Le aree della tua vita in cui ti è tutto molto familiare e ben conosciuto
    • Le attività che ti fanno sentire tranquillo perché non ti espongono a rischi
    • Le cose che ti annoiano e che non ti piacciono (ma non hai mai fatto nulla di diverso per cambiarle)
    • Le tue dipendenze e le abitudini negative in generale
    • Le attività in cui senti di esserti in qualche modo adagiato
    • Le azioni che ripeti sistematicamente ogni giorno

  • Intorno a questo cerchio disegnane uno più grande e scrivi al suo interno tutte quelle cose che potrebbero crearti un leggero senso di disagio o nervosismo ma che comunque, con un po di sforzo, pensi di poter svolgere

  • Disegna adesso un ulteriore cerchio più grande e mettici le azioni che più ti farebbero sentire in difficoltà e che per questo richiedono una dose di coraggio abbastanza significativa

  • Continua disegnando un altro cerchio più esteso in cui scrivere le attività che davvero ti piacerebbe fare ma solo l’idea di provarci ti terrorizza e ti crea un forte senso di ansia, insicurezza e agitazione

Come vedi l’esercizio è estremamente semplice e ti sarà anche molto utile sia perché ti aiuterà ad avere un quadro abbastanza preciso della tua condizione attuale, ma anche perché su questa base puoi costruirti un piano di azione per il futuro.

Ogni volta che riesci a spingerti al di là di uno di questi cerchi, la tua autostima e la fiducia che hai in te stesso e nelle tua capacità aumenteranno e sarà davvero molto improbabile che tu sia tentato dal voler ritornare alla tua condizione di partenza.

Conclusione

Il Network Marketing rappresenta uno strumento validissimo per raggiungere benefici economici e una migliore qualità della vita difficilmente raggiungibili con gli strumenti tradizionali.

Tutto ciò è possibile a patto che ci sia la volontà e la costanza di portare avanti un cambiamento e un percorso di crescita personale perché non si possono ottenere risultati diversi pretendendo di adottare gli stessi comportamenti e facendo le stesse cose.

Dobbiamo assolutamente sforzarci di uscire dalla nostra zona di comfort!

Se quest’articolo (da più di 1500 parole) ti è stato utile, lasciaci un commento o metti un “Like” sulla nostra pagina Facebook!

Buon Network!

Andrea & Emanuela

Credits

Featured image designed by Freepik

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.